frame-gattino.jpg
 

I legami che fanno crescere

La ricerca del modo migliore per comunicare la nuova carta prepagata Flowe Junior è partita da quattro macro concept, che abbiamo testato per due mesi in adv su facebook, instagram e degli articoli da blog. 
Tra questi, quello che ha colpito maggiormente è stato “I legami che fanno crescere”: tratta il rapporto tra genitore e figlio come uno scambio reciproco che ogni giorno insegna qualcosa ad entrambi. 

 
 

Spot televisivo

Regia di Marco Bellone e Giovanni Consonni.

Il girato tocca molteplici insight così da essere efficace verso il target.
Il primo è il rapporto non sempre sereno tra genitore e figlio quando quest’ultimo è in età adolescenziale. 
Il secondo è più sottile: non sempre una cosa non detta è negativa. Nelle nostre esperienze tendiamo a mal interpretare i silenzi e le assenze, che però possono nascondere altro.
Il terzo riguarda l’umanità, l’empatia e l’ingenuità che caratterizzano le persone nel loro intimo, sotto la corazza e le maschere che si creano soprattutto in età adolescenziale. 
In tutto questo contesto Flowe si pone come abilitatore al cambiamento, uno strumento per andare oltre le apparenze. La Flowe Junior permette al genitore di vedere in real time i movimenti della carta del figlio, di inviare la paghetta digitale, limitare o bloccare la carta in qualsiasi momento – scardinando tutte le paure di quando i figli non sono a casa. 
Avere più sicurezze verso i propri figli per un genitore è un grande sospiro di sollievo, ed ecco che il rapporto tra padre e figlio si ribilancia e si risolve.

 

Spot radio

Giocando sul tema delle incomprensioni e della Flowe Card come strumento per "vederci chiaro", ho scritto una serie di campagne radio per Spotify. Gli spot sono scritti sul target di riferimento, gestendo in maniera differente tono di voce, storytelling e contesto.

 
 

Campagna social

Anche la campagna social tratta il tema delle incomprensioni in maniera più spiritosa e leggera rispetto allo spot. Su Instagram si è puntato a un target di minori, su facebook invece i post riguardano i genitori. Per i ragazzi lo slogan della campagna "il cambiamento inizia da casa tua" viene interpretato con un tone of voice più fresco: "la vera svolta è".